mercoledì, luglio 09, 2008

Insalata di cavolo



Ieri sera mentre pensavo che i tatuaggi son una paradisiaca fissazione ma per giorni ti fan sembrar a metà tra un lebbroso e un orso pieno di pulci dato che si spelano e prudono ma non li puoi toccare (se non con due chili di crema) per cui ti appoggi a qualunque cosa con aria soddisfatta e lasci pezzettini di pelle ovunque ... ho avuto la bella pensata di accender la tv (visto che lo faccio forse 1 volta a settimana devo ancora capire perché ho la parabola....) e di finire su un programma di Jamie Oliver.
Quando ho smesso di domandarmi perché stesse cucinando praticamente seduto per terra e con un cappello di lana in testa, ho notato che stava facendo una roba simile a quella che gira nel mio frigo per tutta l'estate: l'insalata di cavolo!!! Lui la faceva in inverno mentre per me è un cibo da periodo caldo ... ma la macrobiotica sta a Oliver come a me i cetrioli. ;-DD

Adoro i cavoli e la verza cruda è la mia fissazione estiva.
Riesco a mangiarne metà mentre l'affetto ed è perfetta quando la voglia di cucinare rasenta lo zero.
Mi piacciono anche i lime nonostante la loro provenienza estera, non hanno i semini e han un gusto meno acido dei limoni ... e poi l'esselunga sulla via di casa li vendeva a metà prezzo ;-D

1 verza piccola (crauto bianco)
2 cucchiai di tahina
5 cucchiai d'acqua
3 cucchiai di succo di lime (o limone)
2 cucchiai di semi vari (sesamo, girasole...)
qualche fetta di mela essiccata fatta a pezzettini piccoli

Affettate la verza sottilissima (meglio ancora se con il robot da cucina o l'affettatrice). Miscelate tahina, succo di limone e acqua. Unite i semini e le mele alla verza e condite con la tahina. E' più buona se la si lascia riposare per un paio d'ore.

13 commenti:

Saretta ha detto...

La proverò!Ho giusto un cavolod ellì'orto dei parents che mi chiama!
Buona giornata
saretta

cuoca compulsiva ha detto...

Confesso che cruda l'ho mangiata poche volte e sempre "diluita" con altra insalta però ci proverò!

melpunk ha detto...

e gli scialatielli ai frutti di mare?

Breb ha detto...

Confesso che per me l'insalata di cavolo verza è invernale. In Piemonte si mangia tagliata sottile sottile e condita con olio, aceto, aglio ed acciughe dissalate caldi. Buonissima!

barbara ha detto...

Ma che idea meravigliosa, soprattutto per utilizzare il cavolo anche in estate, grazie!
P.S. Se ne hai voglia passa nel mio blog, c'è un premio per te!

Claud ha detto...

Ma come?!
Odi i cetrioli?
Io li adoro...
:)

Anonimo ha detto...

CIao Petula, forse più che cavolo verza questo non è il cavolo cappuccio (esistenete anche nella "versione rossa")?

se sì ho tutto l'occorrente. non avevo mai pensato di abbinarlo alla mela, dev'essere ottimo.
ciao
roberta

ortica ha detto...

Ciao Petula, sabato ho fatto la tua maionese (mi serviva per fare il seitan tonnato)...però non è venuta, è rimasta molle. Così per ovviare al problema ho messo mezzo cucchiaino di agar e l'ho fatto cuocere 2 min con la maionese molle e poi ho frullato tutto insieme. E' venuta bene, però non vorrei aver fatto qualche bio-casino! Secondo te? Può andare bene? Quanto dura in frigo?
grazie mille in anticipo.

Petula ha detto...

ortica...va benissimo! ;-DDDD durerà al massimo una settimana.

Anonimo ha detto...

In Romagna il cavolo è di 2 tipi:cavolfiore e cavolo verza,entrambi buoni solo quando prendono il freddo,quindi tipici della stagione invernale.
Si gustano lessati,conditi con olio pepe e sale o passati in padella con olio ed uno spicchio d'aglio.Ottimi mangiati insieme alla piada.
Quello che lei chiama cavolo verza,per noi è una palla bianca che si gusta in insalata dopo averla tagliata a striscioline.
Ho notato che nelle ricette estive,lei spesso usa gli spinaci:poichè io frequento quotidianamente il mercato ortofrutticolo della mia città ed in particolare i piccoli produttori di verdure,le assicuro che sulle loro bancarelle durante il periodo estivo, non si trovano assolutamente gli spinaci.
Quindi mi domando:lei cucina con quelli surgelati?

Anonimo ha detto...

Nel commento precedente,non è stato registrato il mio nome.
Mi chiamo Rosella

Petula ha detto...

rossella...da me si chiama crauto o cavolo verza; in italia spesso gli stessi ortaggi han nomi diversi.;-)
gli spinaci a dir il vero li cucino pochissimo (su 500 ricette forse ce ne sono meno di 12) e di solito in primavera.
comunque in piemonte in estate si trovano quelli che chiamamo spinacini ovvero i germogli di spinaci che si mangiano freschi da aprile a luglio.
non ho nulla contro i surgelati.

ignominia ha detto...

.. si chiama anche Cappuccio...e in TOscana lo chiamano Cavolella!