lunedì, marzo 12, 2012

Buoni propositi: corpo (1)



UUUUUUU che post lungo potrebbe essere questo, quasi quasi lo divido in due!


Se non credo nei "talebanismi" per la mente tanto meno li credo utili per il corpo, la ricerca dell'equilibrio è come star in piedi su una barca, se ci si irrigidisce si cade.
Partirò però dal corpo come involucro e per poi arrivare a quel che ci si dovrebbe metter dentro.
Il riposo invernale è d'obbligo, ma ora come le piante dobbiamo rinascere per la primavera.


L'inverno è la stagione dell'irrigidimento, per il clima, per la mancanza di luce, per la pigrizia che può prendere anche il più illuminato degli umani.
Spesso il fatto di raggomitolarsi per il riposo invernale può portarci muoverci poco, preferire l'auto o la metropolitana ai piedi e alla bicicletta e in ogni caso ad assorbire un numero eccessivo di tossine dovuto all'inquinamento in casa (si aprono poco persino le finestre) e fuori.


Niente di più facile che ritrovarsi a marzo un po' rigidini, con problemi alla muscolatura, alla schiena, alle ginocchia e alle anche che hanno più difficoltà a piegarsi.
La pelle, soprattutto per chi vive in città, è più secca, grigina, inspessita, ma più fragile, magari con qualche brufoletto o eczema fastidioso.
Ci si sente gonfi, non a posto e si hanno difficoltà a svegliarsi la mattina.


Bene, oddio non troppo, ma se vi sentite così invece di porvi rimedio  tra più di un mese quando comincerà il panico da vestiti leggeri e spiaggia, meglio darsi tempo e farlo ora.


Tutto questo può essere risolto facilmente curando il corpo sia dall'esterno sia dall'interno, far solo una di queste due cose ovviamente dimezza i risultati ed è piuttosto inutile lamentarsi.


Esterno ovvero spolveriamoci per bene


Soluzioni quasi a zero costo
- aerate la casa sia la mattina sia la sera 
- far 15 minuti di movimenti dolci ogni giorno, chiunque di noi ha fatto nella sua vita un corso di ginnastica, stretching, yoga, tai chi ... beh rispolverate la memoria;
- eliminate i saponi con petrolati, slf e passate ai saponi meno tossici per la pelle, che ricordo è un organo, non solo un rivestimento. 
- comprate una spazzola dura di crine naturale e, senza aggiungere sapone, passatela sul corpo con movimenti circolari tutti i giorni sotto la doccia calda; con un solo gesto tre risultati: pelle più ossigenata, eliminazione delle tossine e della pelle vecchia e attivazione delle energie sottili (leggasi quelle collegati ai meridiani)
- se ci riuscite, fate una doccia anche con sola acqua tutte le sere prima andare a dormire, dormirete meglio e laverete via il peso della giornata, compresi capi antipatici, colleghi rompini e nervosisimi vari da traffico del ritorno;
- comprate dell'olio essenziale di lavanda e mettetene una goccia sul cuscino, è una garanzia per i bei sogni
evitate l'attività fisica la sera perché scatena l'adrenalina e rimanda il sonno di almeno un paio d'ore 
- usate i piedi più che potete e abbiatene cura
- dormite il giusto, quindi non 4 ore per notte, perciò andate a letto prima (anche solo mezz'ora), quando cominciano i primi sbadigli e vi ciondola il capino. Sento già il coro di quelli che dicono: ma io vivo, leggo, faccio cose fighe solo dopo le 10 di sera, non ce la faccio ad andare a dormire prima delle 2, perché il mio cervello funziona solo a quell'ora, diciamocelo però se poi dovete alzarvi alle 7 lamentarsi perché vi sentite stanchi ha poco pochissimo senso.


Soluzioni facili ma con un piccolo costo, non solo economico
- scegliete un posto non inquinato, parco, area verde etc, e camminate a passo veloce almeno due volte la settimana per un'ora, meglio se con amica, cane, compagno/a di vita; il ritmo è quello dato dal posso parlare mentre cammino veloce, è un modo facile per farsi il cosiddetto "fiato", per aumentare i consumi e ; 
- se siete iscritti a una palestra/piscina ... andateci
- se non lo siete, cercate un corso in cui l'impatto fisico sia dolce e iscrivetevi: porto acqua al mio piccolo mulino e vi consiglio spassionatamente il tai chi. Lo pratico e insegno da parecchi anni e gli effetti positivi sulla mia vita e sul mio corpo son evidenti.


Soluzioni più impegnative
- andate alle terme per un fine settimana, vapore, tranquillità e relax vi regaleranno elasticità e pelle depurata; possibilmente terme vere, in Italia e appena oltre confine ce ne sono tantissime e i costi non sono pazzeschi
- regalatevi dei massaggi, un professionista che sciolga le tensioni vale il sacrificio economico

25 commenti:

luby ha detto...

Mmmmmh....
Hai detto bene....
Buoni propositi!

Lavoro nove ore al giorno.
L univo tempo che ho e' quello per portare fuori il cane e preparare pranzo e cene.
Vado a nanna presto ma presto mi devo svegliare.
Non ho mai potuto seguire corsi di sport o simili.
Per via dei costi e per via del tempozero.
Cerco di areare la casa, ma quando esco io entra mio marito, in pratica ho sempre il letto disfatto .

Ecco, uso l oe di lavanda, quello si.
E anche una breve doccetta scacciapensieri.
Un po di uncinetto o un libro e zac.. Nel letto.

Per fare le cose che suggerisci riesco il fine settimana a farle e nemmeno tutte!
Dovrei cambiare vita, interamente.
E sto pregando affinche accada....

Ps ci hanno regalato un soggiorno alle terme... Un anno fa... Ecco, sta per scadere ....
E tanto son sicura che non riusciro' ad andarci... Grrrrrrrrrr

Petula ha detto...

non ho detto di farle tutte e tutte insieme, ma di cominciare :)
il soggiorno alle terme potrebbe essere un inizio o meglio un proseguimento perché mi sembri sulla buona strada

per inciso, lavoro più di nove ore al giorno anche io, tengo marito, gatti, impegni vari e tutte le mattine la sveglia suona alle 5.50 :)

ipomea ha detto...

Stampo il tuo post e me l'appendo in cucina.Grazie!!

La Wood ha detto...

Belli questi propositi! Per me l'inverno è stato particolarmente lungo, forse perché ho dovuto bandire maglia e uncinetto per non aggravare una brutta contrattura muscolare :( Sto investendo in massaggi (un bel costo, ma ne vale la pena) e ho comprato un paio di scarpe da running per iniziare a camminare di più... anche se purtroppo non ho un compagno-di-camminata e temo di fallire nell'impegno dopo una settimana. Per il tai-chi sottoscrivo in pieno, avevo fatto un corso anni fa e non mi ero mai sentita così bene, peccato che dove vivo adesso non riesco a trovare un corso :(

Petula ha detto...

bandire maglia e uncinetto ... argh, mi capitasse potrei avere un tracollo ;D massaggiati per bene che la sindrome da laniste non passa mai!

per camminare, inizia con mezz'ora (è un tempo in cui è difficile annoiarsi) e armati di ipod con musica, audiolibro o podcast.

il tai chi purtroppo non è molto diffuso ... ovvio che non vivi a milano e dintorni.

Il Cielo Posteriore ha detto...

Visto che non ho grosse difficoltà (in questa stagione) ad alzarmi prima, scendo un paio fermate prima della meta e mi faccio una mezz'oretta di passeggiata lungo il naviglio, calma, tranquillità, il sole che sorge, papere e leprotti intorno...... non sembra nemmeno di vivere a Milano...

Eleonora Festari ha detto...

Uhhh grazie per questi preziosi suggerimenti.
Purtroppo, causa vita da pendolare, posso andare in palestra solo di sera, ma devo dire che l'effetto adrenalico non mi dà alcun problema ad addormentarmi XD
Spero però, una volta scaduto l'abbonamento in palestra, di potermi andare in palestra vicino al lavoro e sfruttare così la pausa pranzo.

Grazie anche per il suggerimento dell'olio essenziale di lavanda. Finalmente un nuovo uso per quel boccettino dimenticato in bagno XD

Ari ha detto...

io comincio dall'olio essenziale di lavanda, ché ho un bisogno disperato di sonno ristoratore.

poi magari mi cerco il secondo lavoro, che con uno solo fatico a starci dentro.

è sempre bellissimo leggerti, Petula!

Laura ha detto...

ho scoperto questo blog da pochi giorni e mi si sta aprendo un mondo nuovo...sento il bisogno di "ricostruirmi" e le tue indicazioni sono la via giusta per farlo....per non parlare delle ricette (finalmente trovo una versione "pratica" delle tante nozioni di macrobiotica lette sui libri di Michio Kushi).Grazie Petula

samurai73 ha detto...

Ciao :) mi piace molto quello che scrivi, sono cose fattibili basta un pizzico di voglia di volersi bene, alle volte siamo cosi' poco generosi con noi stessi.
Grazie x aver condiviso.

simo ha detto...

Grazie. Da poco ti ho scoperta, per caso. Grazie perchè dalle tue parole si capisce che non servono poi grandi sacrifici per volersi un po' più bene... Perchè di questo si tratta, volersi bene. Buon vento, simona

chiarina-ina ha detto...

Un bellissimo post ispirante :) sto iniziando a seguire qualcuno dei tuoi ottimi consigli. Grazie!

Petula ha detto...

@il cielo posteriore ... ottima cosa, lo faccio spesso anch'io, ma i leprotti??????? dove?

tutti ... non è un caso che si parli di volersi bene e del fatto che ci si trascura un po' troppo rimandando sempre la cura di noi stessi? ;)

luby ha detto...

Fai una vita simile alla mia quindi... Non ho scuse!
Devo farcela :)

Anonimo ha detto...

Grazie! É un bel regalo che qualcuno non smetta di ricordarci come ci si pprende cura di sè. Grazie

silvia.moglie ha detto...

sono tornata a te da un post 2005 sulle puntarelle. quanto mi eri mancata me ne sono accorta leggendoti ora. grazie per i suggerimenti, molti li sto già utilizzando altri li metterò in pratica. inchino e sorriso.

Petula ha detto...

sorrisi e inchini a tutti!

Il Segreto dell Acqua ha detto...

Ciao, arrivo un po' in ritardo, ma è un periodo molto "denso".. :)

I leprotti sono lungo le rive della Martesana in zona Cernusco.

Sai che ci conosciamo? Vediamo se indovini chi sono :)

Paolo

Petula ha detto...

mumble mumble ... dimmi un po' ti vedo spesso in giacchetta nera a far strani movimenti e passeremo insieme qualche giorno a inizio maggio???? :DDDD

la martesana però mi è un pochino scomoda ...

Katia ha detto...

Ciao petula e molti moltissimi complimenti. Abbiate cura dei vostri piedi... Come si fa? Ho sempre contato su di loro, ma da qualche mese sono fonte di dolori che rendono difficile camminare e di consequenza vivere. Cosa posso fare e come?

Il Segreto dell Acqua ha detto...

Eh già già :)

Miss Raw ha detto...

Massaggiatore... Sì!

Bellissimo blog!!!!

Saluti da una new entry!

Anonimo ha detto...

Ciao!
Stavo cercando indicazioni su come sostituire il guanto di crine con qualcosa di dervazione non animale ed eccomi qui!
Per cui passo subito alla domanda.
Il guanto di crine e le spazzole per la doccia (quelle per lavarsi la schiena tanto care ai sigle) sono vegan pur essendo fatte con derivati animali?
Il problema e' che, in teoria, il crine di cavallo dovrebbe derivare da un'operazione di manutenzione del cavallo stesso, ma non ne sono tanto sicura..tu ne sai qualcosa in piu'?
E' che nell'incertezza ho acquistato una spazzola con le setole sintetiche ma mi ha fatto venire le bolle sulla schiena..
Grazie!
Renata

Petula ha detto...

Renata ... per quel che ne so e per quello che riguarda le spazzole che compro io, si parla di crine vegetale (palma, erbe dure etc).

Renata ha detto...

Petula, grazie mille!
Non sapevo esistesse il crine vegetale!
Bellissima notizia..avevo cercato in internet, ma con "crine vegan" non avevo trovato nulla (e' che non mi era venuto in mente altro, che fantasia)!
Grazie ancora!

Renata