mercoledì, maggio 11, 2011

Green mood parte tre






"Se vuoi divertirti per un'ora ubriacati, se vuoi essere felice per una settimana trovati un uomo, se vuoi essere serena per tutta la vita datti al giardinaggio" (cit)

Non è quindi un caso che per anni sia stata l'incubo di tutte le mie piante. Ho visto cactus gettarsi letteralmente dal davanzale pur di sfuggire al mio amore a corrente alternata.

Poi ho scoperto che non era questione di pollice nero, ma di piante giuste per me, di un minimo di costanza e di un paio di consigli giusti. E il mio dna contadino andava e va d'accordo con tutto ciò che si mangia (o comunque dà frutti...), bulbi, piante grasse e rampicanti, mentre arranca con le le classiche piante d'appartamento.

Non sono necessari balconi o giardini e nemmeno spese pazze: un davanzale minuscolo può diventare una mini serra e dare grandissime soddisfazioni e si possono far miracoli anche con le piante comprate al supermercato.


Se son riuscita io a passare da un obitorio botanico a un terrazzo con tanto di rubinetto apposito per innaffiare, ad avere almeno un piccolo davanzale verde e profumato ci possono riuscire più o meno tutti.
Ormai le mie mattine son un momento zen di eliminazione di foglioline e fiori secchi e di recente son amata da una camelia, le mie notti profumano di gelsomino, metterò via lavanda per i cassetti e adotterò orchidee per l'inverno.

Senza esagerazioni ... volete mettere l'innegabile vantaggio di usare erbe aromatiche proprie o la soddisfazione di servire agli amici un'insalatina fatta da voi in tutti i sensi?
E poi si scopre un mondo fatto di serre, mercati di fiori, persone appassionate, riviste, libri e parecchio shopping online!

Piante estive per pollici neri

basilico
timo
maggiorana
insalata

Minima attrezzatura:

- terra generica
- vasetti / barattoli della marmellata o dello yogurth
- palline di argilla
- innaffiatoio
- paletta o cucchiaio
- semi per insalata da taglio
- guanti usa e getta

La vostra convinzione di avere il pollice nero nasce dal fatto di aver ucciso persino le piantine del super? Sbagliato! Le piantine del super son seminate in numero eccessivo in vasi piccoli con terra di scarsa qualità perché così si sviluppano prima, ma van sempre rinvasate.
Quindi comprate le vostre piantine, mettete un giornale sul pavimento e tenete a portata di mano tutti gli altri ingredienti (!).


Togliete dal vaso brutto e di plastica le piantine e liberate le radici dalla terra vecchia: il timo e la maggiorana son piante uniche di solito e quindi dovrete solo scuotere le radici, il basilico invece è composto da tantissime piccole piante messe a dimora tutte insieme e quindi dovrete dividere piantina da piantina con delicatezza.
Nei nuovi vasi mettete uno strato di argilla (serve a drenare meglio l'acqua) e poi terra fino a 3 dita dal bordo, fate un buco e mettete a dimora la nuova pianta, ricalzate la terra intorno e innaffiate.

Le aromatiche di norma amano il sole ma non troppo e diretto e andranno innaffiate tutti i giorni in estate: infilate un dito nella terra se è umida va bene, se è fradicia smettetela di annegarle, se è secca provvedete.

Per l'insalatina: riempite di terra un barattolo fino a due dita dal bordo, fate delle righe sulla terra con una matita e all'interno metteteci i semini (non tutta la bustina, lì ci son semi per una coltivazione estensiva), coprite con uno strato leggero di terra e innaffiate con estrema delicatezza. Anche qui sole e innaffiature ogni due giorni a seconda del caldo ed è una di quelle coltivazioni che si possono fare anche in inverno, ma ne riparleremo.
Se avete paura di far danni coi semi, vendono anche dei feltrini con i semi già inseriti, a giusta distanza e con le istruzioni.


Ultimo consiglio!

Due libri per chi prima o durante ama informarsi:

L. Maklouf Smalto rossetto e pollice verde - consigli pratici a prova di sterminatore di morte vegetale
J. Wong - Grown your own drugs - per chiunque voglia coltivare qualcosa di più delle solite aromatiche e farci pure qualcosa.

12 commenti:

roberta cobrizo ha detto...

bellissima la citazione :-DDD
se poi si riescono a fondere le tre cose... B-i-n-g-o!
che fortuna. ;-)

Carla ha detto...

bellissomo post :-)

Carla ha detto...

ah dimenticavo!!!

il primo libro ce l'ho!

è carinissimo :-)

mi prendo l'appunto per il secondo!

knitting bear ha detto...

Anch'io coltivo le aromatiche sul balcone, ma ho un problema: i moscerini bianchi. Fino a inizio maggio va tutto bene, poi i trovo le foglie crivellate da quei disgraziati. Non potendo usare insetticidi, non so cosa fare. Esiste un rimedio o pensi che dovrei rinunciare alle piante commestibili? Gran bel post! Ciao

Petula ha detto...

robi ... far giardinaggio in compagnia con/di un bel bicchiere di prosecco va bene ;DDD

carla .. potrebbe piacerti molto; tra l'altro wong ha fatto una serie di trasmissioni molto carine sugli usi delle piante trasmesse tempo fa dal gambero rosso

knitting bear ... http://forum.promiseland.it/viewtopic.php?f=15&t=1132 qui ci sono un po' di informazioni. io faccio il bagno alle piante con il sapone periodicamente.

LaPrinci ha detto...

Apprezzatissimo questo post!
Fantastica Petula..

Neith ha detto...

Molto interessante, grazie!

knitting bear ha detto...

Grazie, ci do un'occhiata!

Anonimo ha detto...

Ciao,seguo con molto interesse il tuo blog e provo spesso, con soddisfazione le tue ricette...mi chiedevo come mai non parli mai del mopur; l'ho assaggiato e secondo me è migliore del seitan.

Livia

Agnese ha detto...

che bel post! io ho il balcone pieno di erbe aromatiche che mi piace consumare fresche anche se adesso sono sotto atacco delle terribili moschette bianche... Cambiando argomento, vorrei proporre una cosa e mi scuso da subito se sfrutto questo commento per parlarne ma penso sia un'idea carina e spero possa interessare qualcuno. Ho appena inaugurato un'iniziativa nel mio blog per parlare di foodphotography ed utilizzarlo anche come forum per chiedere ed avere consigli fotografici. Se qualcuno ha argomenti da proporre o domande da fare ... basta commentare chiedendo! Chiunque può partecipare a qualche eventuale discussione chiedendo o dando consigli....sono così pochi i siti web dove trovare qualcosa riguardo alla foodphotography e quei pochi che si trovano non sono italiani! Un caro saluto!

alice ha detto...

@knitting bear

prova a piantare dell'aglio insieme alle piante aromatiche, pare che aiuti a combattere i moscerini

chiara ha detto...

sisisisi, non c'e' niente di meglio che vedere le proprie piantine crescere!
io non ho neanche un balcone, solo il davanzare davanti a dei finsetroni che garantiscono un ottimo effetto sera...ottimo per far crescere le piante anche in inverno :-)