mercoledì, aprile 13, 2011

Green mood




Con i colori vado a periodi, arancione, rosso, bianco, nero, mai il blu e il giallo che detesto e che mi stanno malissimo! In questo periodo tutto per me è verde, azzurro intenso o ciclamino.
Per il cibo l'azzurro o il ciclamino non sono molto riproducibili, mentre il verde è perfetto ... e poi è tempo di asparagi.

Ecco forse comprarne 4 mazzi è stata un'esagerazione! Ma è una delle verdure che amo alla follia, li ho scoperti tardi nella vita condizionata dal fatto che la verdura lessa mi fa senso e che a casa si mangiavano soprattutto così e coperti di maionese o uova. La prima volta che li ho assaggiati appena scottati con olio e pepe, me ne sono innamorata.
Così sto cucinando asparagi un giorno sì e l'altro pure e con gli avanzi polpette o risotto.

E voi vi beccate le sempiterne polpette.
Prima o poi farò un pdf solo di varianti sulle polpette.

una tazza di riso integrale già cotto
dieci asparagi cotti (anche solo i gambi e le punte le tenete per una pasta)
10 mandorle
1 cucchiaio di lievito in scaglie
1 cipollotto fresco
sale
pepe
1 cucchiaino di timo fresco

salsa di accompagnamento:
2 cucchiai di tahina
1 cucchiaio di acidulato di umeboshi
acqua qb

Frullate insieme tutti gli ingredienti per le polpette fino a ottenere un impasto morbido e che sta insieme, se fosse troppo liquido aggiungete dei fiocchi d'avena o del pane grattugiato e se invece fosse troppo duro del latte di soia. Cuocetele in padella con un filo d'olio.
Unite in una ciotola tahina, acidulato e acqua e mescolate con energia (la tahina all'inizio non assorbe volentieri i liquidi e va convinta) fino a ottenere una crema fluida.


23 commenti:

Anonimo ha detto...

Ciao Petula, anche io gli asparagi li ho scoperti tardi. Ma perché quelli che vendevano al supermercato erano di qualità scadente. da quando ho il mio contadino del cuore che mi spaccia di frutta e verdura di ottima qualità gli asparagi sono tra le mie verdure preferite! Io ne faccio fuori da sola fino a un chilo e duecento. Molto naturali pochissimo (un pizzico per mazzo) sale spolverato sopra quando sono ancora umidi e bollenti e un filo minuscolo d'olio.
ça va sans dire, proverò la versione polpetta. col rischio di fare indigestione visto che anche le polpette stanno nella mia top ten di cibi preferiti.
Grazie!
marina

Saretta ha detto...

Io non vedo l'ora di riassaggiarli gli asparagi!Seguendo la stagionalità sono a digiuno di 1 anno tondo!!!!
Beh, le polpette hanno sempre il loro perchè...;)
PS:ci vedrei bene una mayo macro, fatta col silk tofu, che dici?

Tamtam ha detto...

Petula questa ricetta te la copio subito, io amo tute le verdure, anche quelle stracotte, pensa un po', ma gli asparagi quasi crudi e buttati nella pasta insieme alle fave, sono da dio.... la copio ma solo per mangiarla, la tahina è la crema di sesamo vero? il lievito è importante o si può evitare? grazie, Tamara

luby ha detto...

ricettina copiata!
slurp!!!

Petula ha detto...

marina .. un chilo e due? complimenti! ;D ti capisco però...

sarà ... certo che va bene ;)

tamtam .. le polpette han sempre il loro perché. la tahina è la crema di sesamo e il lievito è un insaporitore che puoi omettere.

Anonimo ha detto...

un chilo e due è stato il mio record di quest'anno. di solito transito su dosi molto abbondanti ma più contenute diciamo tra i 350 e i 500 grammi. Mi sa che ne avevo bisogno.
Marina

Anonimo ha detto...

ecco... visto che sono in transito in Italia mi sa che mi daro' all'esportazione legale di verdura e cereali (perche' e' dsa idioti pagare il doppio dei borlotti bio italiani a Londra, no?).

E ti diro' di piu' queste polpette finiscono sul menu della prossima settimana, quando mi cimentero' nell'arduo compito di prendere un uomo per la gola ... macrobioticamente:)

Ovvio che il tuo blog sara' la mia fonte di ispirazione :)))

Ume

Tibisay ha detto...

Oh, che buoni gli asparagi... copio la ricetta e la faccio...

Tibisay ha detto...

Oh, che buoni gli asparagi... copio la ricetta e la faccio...

Anonimo ha detto...

Eccoci qua nell'asparagus fan club :)
Petula vai di pdf!!
Grazie per essere sempre fonte di ispirazione culinaria in linea coi miei gusti!
LaPrinci

The chemistry of beauty ha detto...

adoro le polpette, quelli di miglio sopratutto. mai provati con gli asparagi - domani ci provo. grazie per la ricetta e il blog :)

Tabita ha detto...

Come ti capisco, anche io in cucina mi lascio guidare dai "colori del momento"!
Queste polpette verdi sono bellissime e risolutrici, penso che le rifarò a base di erbette visto che ho un tupperware di verdissimo riso integrale condito con pesto di erbette e mandorle che staziona in frigo in attesa di conoscere la sua sorte :)

Anonimo ha detto...

Adoro gli asparagi anch'io, questa mattina sono ritornata dal mercato con 4 mazzi di asparagi giganti del Sile, quindi asparagi a volontà.
Saluti
Dorella

Sara ha detto...

che bello che il cibo possa essere così colorato (e cotto, perché crudo è più facile) senza chimicumi..
le metto nel database mentale delle ricette per il pranzo di pasqua..
merci!

Taty ha detto...

Greeeeeeeeennnnnnnnnnn!!!!
Bellissima ricetta!

LaWoodstock ha detto...

da provare assolutamente!!

Mela ha detto...

Mi incuriosisci... l'idea è ottima, soprattutto perché non so mai come cucinare gli asparagi (se non il calssico risotto)...

Gattina golosa ha detto...

Ehhhh.... si vede che questo è il mese degli asparagi. La ricetta di Petula è favolosa però ne ho vista un'altra interessante su un blog che si chiama "il gusto di carmilla".
Ciao a tutti, gli asparagi mi aspettano!!!

Sara ha detto...

ciao petula!
ti seguo da moltissimo tempo anche se non ho mai commentato.
avrei una richiesta per te...
da circa tre mesi sono diventata vegan-crudista e mi farebbe molto piacere se aprissi sul blog una sessione per il crudo :-)
ti prego di valutare la cosa.
GRAZIE!
sara

Petula ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Petula ha detto...

ennesimo club! quello degli asparagi ;)

mela ... se cerchi tra le ricette del blog alternative al risotto ne trovi parecchie

sara ... mi spiace ma una sezione crudista non la prevedo, motivo? la macrobiotica e la mtc non consigliano non mai, se non in estate o in situazioni particolari e con parecchi riguardi/compensazioni, il cibo crudo. Rispetto le tue scelte, ma non le condivido e seguo un tipo di alimentazione e filosofia che con loro non va molto d'accordo.
Spero con questo di non perderti, mi dispiacerebbe :)

Anonimo ha detto...

Scusa, il lievito in scaglie è proprio indispensabile? e soprattutto, a cosa serve?? fa lievitare? e di cosa sa?? Grazie mille!!
Ale

Anonimo ha detto...

Nooo...scusa..non avevo letto che già ti avevano domandato qualcosa di simile sul lievito. Grazie lo stesso!
Ale