giovedì, ottobre 21, 2010

Vellutata di zucca, funghi e cipolle al forno


Dieci giorni di vacanza gironzolando per Londra e Parigi, tanta Londra poca Parigi che per i miei gusti è perfetto. Lì tempo godibilissimo da girare in giacchetta godendosi i pub all'aperto sul Tamigi, cibo fantastico, shopping compulsivo e soprattutto tanto tanto relax, qui pioggia e come al solito niente riscaldamento in ufficio grazie al fatto che si son dimenticati di riparare un buco nel muro.

Per fortuna ora c'è il sole, posso uscire a scaldarmi come le lucertole ed è tornato l'autunno con i miei prodotti preferiti e son in parte nella ricetta ;). Le mie manie ormai le conoscete.
La cipolla al forno è una bella botta di energia calda yang, perfetta se si è mangiata tanta roba fredda in estate ed aggiunge una nota speciale a questa vellutata. In forno ho messo anche l'aglio, la crema che se ne ricava è una bomba di sapore e può essere messa in un vasetto in frigo e usata per insaporire le salse (oddio, la si può anche mettere su una fetta di buon pane caldo con un filo d'olio, dipende dalla vostra vita sociale).
Per i funghi ho fatto un mix tra shitake e porcini secchi per avere più profumo.

1 zucca piccola tipo okkaido
2 cipolle biondi grandi
1 tazza di funghi secchi (metà porcini metà shitake)
1 cucchiaino di crema di aglio cotto
brodo vegetale qb
2 cucchiai di olio extra vergine
sale

La zucca la potete cuocere come meglio preferite, ho scelto il forno dato che era già acceso per le cipolle.
Tagliate a pezzi la zucca, eliminate i semi e mettetela in forno a 180° per 30 minuti (lasciate la buccia) o finché non sarà morbida.
Mettete le cipolle e l'aglio in forno con tutta la buccia e cuocete in forno sempre a 180° finché non sentirete che l'interno si è ridotto a una crema.
Mettete a bagno i funghi in acqua calda per 20 minuti. Per gli shitake ricordate di levare i gambi che tendono a rimanere molto duri.
Dopo che tutte le verdure saranno cotte, mettete sul fuoco una pentola, versateci l'olio e fate scaldare con un cucchiaino di pasta d'aglio.
Unite la zucca, a cui avrete tolto la buccia, l'interno delle cipolle e funghi con la loro acqua. Fate cuocere per 20 minuti con del brodo vegetale in modo da amalgamare i sapori poi frullate.
Servite calda con una spolverata di funghi secchi ridotti in polvere o con della noce moscata.

20 commenti:

sgrìsole ha detto...

Anch'io ho la zucca-mania e ho già provato tante delle tue ricette (la pasta con zucca e pistacchi la mia preferita) di zucca. Ne aspettavo giusto una nuova, grazie!

Andrea ha detto...

Tra un mesetto vado anch'io a Londra..non è che potresti fare uno dei tuoi post meravigliosi (quelo di parigi fu davvero utile) con segnalazioni di posti in cui andare a mangiare bene o anche luoghi particolari da visitare? Te ne sarei piu che grato!
grazie
andrea

Anonimo ha detto...

mmm, sembra favolosa. La proverò di sicuro, ho già fatto l'aglio in forno qualche volta (uno spicchio mi è anche esploso) ma la cipolla mai. Per gli shitake: nei negozi di alimentari cinesi trovo dei funghi secchi tipo champignon ma marrone scuro chiamati shitake ma costano poco poco e non so se credere all'etichetta. Che dici? Sono veri shitake?
Grazie
Monica

Saretta ha detto...

Visto che sta settimana non avevo ancora magnato zucca, mi sono fatta una cofana di zuppa di un vegetariano qui vicino che..sono ancora piena!!!
per porblemi mie ometto l'aglio ma, il resto...mmm lo tengo!
Che belle città hai scelto..le amo!
PS:ma nel tuo ufficio sistemeranno mai riscaldamento e condizionatore?Sono anni che leggo di disastri!;)

Petula ha detto...

sgrisole ... finirà che mi tatuerò anche una zucca ;D

andrea .. devo rifletterci, perché pur conoscendola molto bene, son andata a caso e non mi sono segnata i posti per nulla. ti suggerisco però una catena di cibo naturale che è sparsa un po' ovunque in città "eat": ottimo, ho mangiato dei gyoza vegan fantastici con un brodo thai piccante da resuscitare un morto e pure i panini erano buonissimi :)

monica ... sulla qualità degli shitake cinesi son molto scettica, ti consiglierei di spendere di più e comprarli giapponesi e bio (mi han detto che a milano in qualche esselunga si trovano pure freschi, ma purtroppo non sono mai riuscita a comprarli)

saretta ... non c'è pericolo che sistemino qualcosa, altrimenti i miei colleghi non avrebbero nulla di cui parlare per ore o di cui lamentarsi ;DDDD

Anonimo ha detto...

Grazie per le dritte sugli shitake. Mi permetto, visto che si parla di zucca, di consigliarti un libro splendido (magari già lo conosci) che secondo me apprezzeresti (non scrivo mai ma sono sempre sul tuo blog a rubare ricette e mi picco di conoscerti un pochino), si chiama La voce segreta dell'orto di Marie Christine Clement, un vero e proprio viaggio nell'immaginario dei vegetali. Io l'ho comprato dopo aver letto qualche riga in una recensione, dove definiva la zucca "una luna naufragata" e la cipolla "un'abile spogliarellista" e sono rimasta affascinata e sorpresa dalla sensibilità della scrittrice e dalla sua capacità di interpretare l'anima degli ortaggi.
Monica

percorsi golosi ha detto...

Che profumo.... zucca, cipolla e funghi... che voglia!!! :-) a presto

Anonimo ha detto...

Bella la ricetta, da copiare (adoro sia la zucca che le cipolle... Yummuy!).

Andrea...
A proposito di Londra: sai che esiste un Macro-caffe bistro vicino a Camden Town?
http://www.allinlondon.co.uk/directory/1150/121656.php
Ci ho mangiato un paio di volte, molto carino e friendly!

Altri posti macro-friendly sono senza dubbio il Sagar (http://www.gosagar.com) con dei dosa strepitosi e il sushi integrale del Japan Center in Regent's street.

Se servono consigli su Londra, da Londinese d'adozione, sono qui:)

Take care,
Ume

Isafragola ha detto...

Mi piace questa versione al forno della vellutata di zucche. Anche noi ne siamo dipendenti quando viene l'autunno. Che bello girare per Londra. Spero riparino presto il buco nel muro del tuo ufficio. A presto

Bibi ha detto...

l'autunno è la mia stagione preferita in assoluto, per tutto ciò che offre, ivi compresi i cibi.
complimenti, la ricetta era ottima : l'ho provata un paio di giorni fa ma invece degli shytake (che non avevo e non ho trovato al mio negozio preferito) ho messo porcini freschi lasciandone una parte a pezzi interi.
una meraviglia davvero...
B.

elicada ha detto...

non è normale che io abbia voglia di mangiarmela alle 9 del mattino vero?
:o(
sarà che fuori c'è proprio un tempo da zuppa!!!
che bontà!

Tibisay ha detto...

Ecco, vedi questa zuppetta me la mangerei anche io...

Petula ha detto...

ume ... grassieeee anche da parte mia :)
isa, elicada, tibisay (evviva eccoti!!!) .. son le 10.30 e me ne mangerei una cofana!

bibi .. ottima!

Anonimo ha detto...

ciao ho scoperto il tuo blog da poco, e da poco ho finito un corso di cucina macrobiotica a milano.
prendo subito nota di questa buonissima vellutata...grazie sara

Sorriso ha detto...

mi sa di estremamente goduriosa questa ricetta, pure con l'aglio!
un Sorriso...

Chocolat ha detto...

In seguito alla recente scoperta della mia intolleranza ai cereali, ho iniziato una nuova dieta ed un nuovo percorso.Grazie per il tuo aiuto...
Chocolat di http://zenzeroezen.blogspot.com

Tony ha detto...

Ciao Petula, vorrei chiederti un'informazione sul riso e penso che nessuno meglio di te mi possa aiutare. E' assodato che il riso brillato è astringente, e avendo problemi in tal senso il gastroenterologo me lo ha sconsigliato, ma la mia domanda è: anche quello integrale?
Penso che tu ne mangi discrete quantità, non accusi mai problemi di "tappo"? ;)
Scusa l'argomento un po' scocciante, ma non riesco a trovare risposte affidabili a questo problema.
Grazie!

Lacuocagolosa ha detto...

Ottima per questa stagione :)

cucino IO ha detto...

Il tuo blog è semplicemente fantastico...ed è tanti anni che lo fai!!!Sono ammirata....io il mio l ho iniziato ieri...sono proprio una blogger in erba,ma mi piace tanto scrivere e cucinare....se ti va potresti farci un salto e darmi qualche consiglio da blogger più esperta?!Te ne sarei molto grata!Ciao e ancora complimenti!!!!
Flavia

madama bavareisa ha detto...

Ciao! Siamo un gruppo di blogger esasperate dalle dichiarazioni sessiste ed omofobe che vanno per la maggiore in questi ultimi tempi. Abbiamo pensato che fosse giunto il momento di dire la nostra, con i nostri mezzi.
L'iniziativa si chiama "Metti un finocchio a cena... Buon appetito Mr. B! - Blogger contro l'omofobia" e puoi trovare le info qui e qui

L'iniziativa è per domani, perché ci sembrava importante agire a caldo.
scusaci l'effetto spam, ma volevamo raggiungere più persone possibile.