giovedì, ottobre 18, 2012

Baccalà in tortino



Sono ancora in un tornado, ma visto che non so se cesserà e se ho voglia di scendere dal vortice, non accampo scuse.
Al mercato son tornati tutti i miei spacciatori di fiducia (ho il verduriere che parte per coltivare le terre a inizio luglio e ritorna a fine settembre lasciandomi triste a vagare per banchi sconosciuti), compreso lo spacciatore di baccalà dissalato e sottoli/sottaceti vari. Il mio sogno è rimanere chiusa nel suo magazzino per un fine settimana.

E soprattutto è tornato l'autunno, il freddo, la pioggia, le zucche, i cavoli, le zuppe, etc e io sono sempre più contenta.
Ovviamente è il periodo giusto per iniziare a preparare il corpo al freddo invernale, facendo il cambio della dispensa oltre a quello dell'armadio: via  gelati, bibite fredde, yogurth e affini, benvenuti cereali, zuppe, bevande calde, avena a colazione, verdure tonde etc.

Avevo voglia di qualcosa di caldo, sostanzioso e che mi permettesse di cuocere tutto prima e non dover spignattare con gli ospiti per casa.
Se si vuole si possono sostituire le patate con le rape o, meglio ancora, con delle fette di polenta.

4 patate medie
2 porri
500 gr di baccalà dissalato e ammollato
una manciata di olive nere snocciolate
un cucchiaio di erbe aromatiche fresche tritate (salvia, prezzemolo, erba limoncina per me)
2 cucchiai di pane grattugiato
un pezzetto di peperoncino fresco o secco
olio extra vergine qb

Pelate e affettate sottili, ma non troppo, le patate e sbollentatele per 5 minuti in modo da dar una precottura.
Togliete la pelle e le eventuali lische al baccalà e e sminuzzatelo con le mani.
Affettate i porri compresa la parte verde.
Mescolate insieme pane grattugiato, peperoncino e erbe aromatiche.
Ora prendete una pirofila, ungetene il fondo e cominciate a comporre il tutto.
Primo strato di patate, poi il baccalà, poi i porri, le olive, un filo d'olio e infine il pane grattugiato fino a esaurimento ingredienti, finendo con le patate e il pane grattugiato.
Mettete in forno a 180 per 20 minuti e gustate questa sorta di tortino caldo o tiepido.

10 commenti:

ciami ha detto...

mammamia che bontà

Petra Sole ha detto...

Ciao Petula! Proverò questa ricetta quanto prima, non appena nella cassetta del mio GAS compariranno i porri! Intanto, una domanda che riporta un attimo indietro verso l'estate: ho un vaso in balcone pieno di foglioline di basilico ancora vigorose...la macrobiotica che dice del basilico? Hai qualche consiglio di qualche pesto speciale, come quello coi piselli...Un saluto e buon sabato autunnale..

elisabetta pendola ha detto...

mamma mia che buono! che fai petulina mia?

Unknown ha detto...

funzionerebbe anche con altro pesce? detesto il baccalà (ebbene sì), ma l'idea del tortino mi stuzzica...

Petula ha detto...

Ciami ... ;D

Petra Sole ... il mio basilico è stato frullato e messo nel congelatore; nella sezione Salse potresti trovare ispirazione ;)

sconosciuto ... Halibut, merluzzo, nasello, tutti pesci con la polpa bella consistente.

Erika ha detto...

Adoro il baccalà. Questa versione me la segno ;)
A presto

Unknown ha detto...

grazie Petula per le indicazioni sul pesce, mi spiace essere uscita come "unknown", non ci capisco molto. Buona giornata! Evelina

eloisa scichilone ha detto...

buonoooooooo!!!!!
=^___^=

Dana et Dana ha detto...

Ciao ci sono due premi per te!!!
Dana et Dana

Natadimarzo ha detto...

ma che bella ricetta, davvero una bella idea per cucinare anche il "pesce triste": il baccalà mi piace molto ma non amo troppo i tipi di pesce che citi sopra, quindi cucinati in questo modo stuzzicano sicuramente di più :)