lunedì, giugno 14, 2010

Polpette ceci tofu


Come ho spesso manifestato, il mio amore per le polpette è infinito.
Sarà una riminiscenza infantile, ma son uno dei miei cibi coccola prediletti e ci son periodi dell'anno in cui potrei mangiare polpette&C un giorno sì e l'altro pure.
Quindi il rischio è che qualunque cosa entra in cucina si trasformi in una polpetta, in un polpettone o in un ripieno per verdure, in più hanno il vantaggio che son veloci da fare, puoi sbizzarrirti parecchio e essendo in gran parte composte da cibi già cotti si può effettuare una cottura rapida rapida in padella (o in forno se già l'avete acceso per qualcos'altro).

In macrobiotica l'estate rappresenta un periodo a rischio o meglio un periodo in cui si tende a valutare meno l'energia del cibo pensando che i cibi freddi (verdura cruda, frutta, gelati etc) equilibrino il caldo esterno: in parte è così, ma l'eccesso o il non mangiare mai nell'arco della giornata qualcosa di caldo (tiepido va là), vuol dire accumulare un eccesso di freddo che poi si sfogherà in autunno con muco e fantastici raffreddori ;)

A rendermi facile la cosa, a me pensano i colleghi che piazzano l'aria condizionata talmente forte che vivo di tè caldo, scialletto o golfino sulle spalle, mani gelate e minestrone caldo fino a settembre ... poi mi vengono i coccoloni quando esco all'aperto, ma meglio non pensarci ;DD


100 gr di ceci cotti
150 gr di tofu
100 gr di zucchine baby
2 cucchiai di pane grattugiato
1 cucchiaino di lievito alimentare
5 foglie di basilico
prezzemolo
sale
1 cucchiaio di olio extra vergine d'oliva

Soffriggete velocemente le zucchine affettate in mezzo cucchiaio di olio e uno spicchio di aglio. Potete anche metterle da crude se son piccole o limitarvi a sbollentarle per 2 minuti.
Fatele raffreddare poi unite tutti gli ingredienti in un mixer e frullate fino a ottenere un impasto abbastanza solido da farci delle polpette. In caso sia l'impasto sia troppo liquido unite del pan grattato, se troppo solido (le polpette gnucche son un incubo da mensa dell'asilo) unite del tofu.
Formate le polpette e cuocetele o in padella o in forno a 180°.
Ottime tiepide o a temperatura ambiante per il picnic o la schiscetta. Con lo stesso impasto ci si possono riempire delle zucchine.

18 commenti:

Blueberry ha detto...

Petula, polpette fantastiche e molto interessante la spiegazione sulla macrobiotica (io ho studiato diverse cose ma questa me l'ero persa ;-)
Stasera provo a farle anch'io per la mia schiscetta di domani :-D
baci!

eloisa ha detto...

buone le polpette!!!
(e belle anche!)
=^_^= non vedo l'ora di farle!!!
baci pelosi!
E.

TATY ha detto...

Polpette!!!! wow...
Ottima ricetta!!!
ho l'acquolina in bocca.. :)

Ninamasina ha detto...

uau!
in forno per quanto?

Samantha ha detto...

Buone le polpette! Sono il mio cibo-coccola!

Serendipity ha detto...

anch'io ho il tuo stesso problema in ufficio...non vedo l'ora di uscire per scaldarmi!
io adoro le polpette perchè mio nonno me le faceva sempre di tutti i tipi!
grazie per le spiegazioni sulla macrobiotica...sono davvero interessanti!

Raidne ha detto...

Che strano vedere qualcosa a forma di cuore sul tuo blog :P Devono essere ottime!!! A presto

Isafragola ha detto...

Ci proverò, visto che il tupilotto le gradisce assai le polpette. Le tue sono molto romantiche, stampino a cuore o manuzze di fata?

Gabriella ha detto...

Cara petula,
è sempre un grande piacere trovare nuove tue ricette. Le attendo sempre con gioia. Da circa un anno leggo con grande interesse il tuo blog, mi sono avvicinata alla macrobiotica come naturale conseguenza di una serie di nuove esperienze olistiche e letture (sto leggendo ora tra le altre cose il libro del do-in, bellissimo). Devo farti davvero i miei complimenti: trasmetti passione e gioia e ti leggo sempre con immenso piacere. Io sono ancora all'abc e tu mi sei di grande aiuto :-)

Cecilietta ha detto...

Ti capisco proprio...anche io sono una polpetta-dipendente...ne accio di tutti i tipi e poi me ne faccio fuori 3.000 da sola....Quanrda una ricettuzza che avevo postato tempo fa:
http://mondozucchino.blogspot.com/2010/04/felafel-di-cecilietta.html
E' simile alla tua di ceci...perciò mi ha fatto tanto piacere vedere la tua ricetta...abbiamo gli stessi gusti!!!Un bacione e ancora bravissima!!!!

Petula ha detto...

il polpetta club si è riunito!!!! ;DD
vedo che le polpette rievocano sempre ricordi infantili piacevoli e che son sempre molto amate.

blueberry ... ;))))

eloisa ... tornata!!??? abbracci e baci pelosi ;)

ninamasina ... 10/15 minuti al massimo altrimenti diventa gnecche.

isafragola ... santemanine!!!

raidne .. ;DDDDD

sami ... so cosa farti a cena ;)

gabriella ... che bel complimento!!

cecilia ... le polpette uniscono ;D

Bruna ha detto...

Le polpette sono diventate tortino! Leggendo la tua ricetta ed essendomi accorta che avevo la maggior parte degli ingredienti in frigo, ieri mi sono lanciata in una sua variazione. Cioè mi mancava il pangrattato e quindi l'impasto non aveva la consistenza necessaria per fare delle polpette. Allora ho usato il tutto per fare un tortino nel forno. Buonissimo anche così!
Grazie!

Patapata ha detto...

Ciao petula! ho fatto il tofu seguendo le tue indicazioni che hai pugglicato anni fa ed è venuto benissimo! grazie mille, ti seguo sempre con entusiasmo .. e golosità :)

Bruna ha detto...

Ciao Petula,

ho citato questa tua ricetta e quella più vecchia del tofu marinato e grigliato sul mio blog: http://www.survivemilano.it/?p=4408
parlando di un negozietto di via Sarpi dove si possono trovare tutti i tipi di tofu.
Tu che bazzichi in zona, lo conosci? Probabilmente per te qui vendono un tofu troppo transgenico! Ma a piace molto andarci, sia per l'atmosfera originale del negozio sia perché trovo che vendano un tofu davvero buono e freschissimo. Certo, niente bio, però...

Tiziana ha detto...

Buondì a te, Petula.
Mi ha interessato moltissimo leggere di come l'estate, in macrobiotica, rappresenta un periodo a rischio... per ciò che di freddo ingeriamo.
Questo avvalora una mia tesi, il cibo lo preferisco caldo quasi sempre, anche qui con 40 gradi all'ombra. La frutta solo fresca e mai ghiacciata, che altrimenti perde di sapore e la sera solo rinfrancanti piatti appena fatti, nulla di freddo da frigorifero, tipo insalate e gelati che riservo per il pranzo al limite.

A presto,

MMM ha detto...

gnam interessanti e originaleìi!! ho appena scoperto il tuo blog e me ne sono innamorata!
dai un occhio se ti va a
www.modemuffins.blogspot.com
baci

Elena ha detto...

Ottima ricetta, stasera la provo subito. Quale tipo di tofu è più adatto? Il panetto o quello cremoso?
Grazie

Petula ha detto...

quel che hai in frigo..mal che vada addensi con pane o fiocchi ;)